NON C'E' FEDE SENZA LOTTA

laboratoridirepressione

SPEZIALELIBERO

DAVIDE LIBERO











G8Genova2001: Promosso anche Adriano Lauro il poliziotto che accusò i manifestanti di aver ucciso Carlo Giuliani

 

FONTE: osservatorio sulla repressione

 

Adriano Lauro nominato questore a Pesaro. Era il responsabile dell’ordine pubblico nei giorni del G8 di Genova. E lanciava sassi contro i manifestanti

 

Il poliziotto Adriano Lauro, 54 anni, è stato nominato questore di Pesaro.

Era in piazza Alimonda il giorno in cui venne ammazzato Carlo Giuliani, il 20 luglio 2001. Ma diventò famoso soprattutto per un altro motivo. Quando i manifestanti che assistettero alla morte di Giuliani cominciarono a urlare “assassini, assassini” in direzione degli agenti, lui rispose andando ad inseguire un no global “lo hai ammazzato tu, sei stato tu con le pietre, pezzo di m….“. Pietre che in realtà poco prima aveva lanciato lui in direzione dei no-global.

Il funzionario di polizia si era giustificato rimarcando in commissione di inchiesta come lo pensasse veramente durante i momenti degli scontri di piazza Alimonda, molto gravi. Adriano Lauro si è poi reso protagonista di un altro episodio assai controverso.

Adriano Lauro ammise di esser stato lui ad aver compiuto quel gesto durante una testimonianza, svolta come persona informata dei fatti. Dopo il G8 di Genova, il funzionario della polizia di Stato ha ricoperto la carica di vicequestore aggiunto a Roma, è stato responsabile del Gruppo operativo sicurezza nelle manifestazioni sportive e poi ha prestato servizio alla polizia ferroviaria in Campania.

A inizio dicembre è arrivata la promozione a questore di Pesaro, altra nomima controversa del ministro degli Interni Minniti dopo quella di Gilberto Caldarozzi.

Un altra vergogna di Stato. Chi ha torturato, seviziato corpi e diffuso prove false durante il G8 di Genova tra i poliziotti e i carabinieri non solo non hanno pagato ma sono stati premiati e promossi .