NON C'E' FEDE SENZA LOTTA

NOI DA NOVE ANNI CONOSCIAMO LA VERITA'!

laboratoridirepressione

SPEZIALELIBERO

DAVIDE LIBERO











NO ALLA SUPER LEAGUE, NO ALLA RIFORMA DELLA CHAMPIONS

 

FONTE:Sport People

 

Annunciando che in futuro uscirà dal sistema europeo di concorrenza, 12 club internazionali di eccellenza hanno scioccato il pubblico di calcio domenica.

Con una Eliteliga privata, eliminano il principio fondamentale di ogni concorso. Non è più la competizione sportiva e leale per i titoli, ma la sicurezza finanziaria della pianificazione e la massimizzazione dei profitti del 15 o 15 20 associazioni studiate a mano diventano i massimi.

Le stesse premesse si basano anche sulla riforma della Champions League di lunedì. Più partite e ulteriori percorsi di qualificazione sicuri significano entrate garantite e più elevate. La Super League ora sta esaurendo l’idea che è stata dietro la riforma.

Nonostante ciò, finora nessun rappresentante della nostra associazione ha potuto sentire una chiara distanza dalla partecipazione a una Super League. Chiediamo che i responsabili della FC Bayern si dimostrino chiaramente di rimanere nelle strutture concorrenziali esistenti, anziché tenere aperte le eventuali porte posteriori. Partecipare alla Super League non può essere un’opzione.

La separazione dei 12 club decade anche l’argomento centrale della riforma della Champions League appena decisa, costantemente messa in campo come panacea contro una simile superliga. Chiediamo al FC Bayern di impegnarsi per annullare la decisione di riforma e rinegoziare i tifosi di calcio.

Il FC Bayern in questo periodo turbolento ha la possibilità e l’impegno di mettere il suo posto per rendere il calcio al di là dei bossoli e umili.

 

Curva Sud Monaco