NON C'E' FEDE SENZA LOTTA

NON C'E' FEDE SENZA LOTTA

FIRMA PETIZIONE

SPEZIALELIBERO

DAVIDE LIBERO

TERAMO SOLIDALE











Vecchio stadio:"Teramo Vivi Città appoggia gli ultras"

 

Nel 2007 l'associazione Teramo Vivi Città all’ex Sindaco Chiodi chiese di fare un referendum per vedere se le opere di costruzione dell’ipogeo e l’abbattimento del vecchio stadio per lasciare spazio al nuovo teatro erano gradite dai cittadini.
Teramo Vivi Città ritiene giusto e democratico che per cambiamenti radicali della storia di una città, i residenti devono poter dire la loro perché un Sindaco passa ma le opere sbagliate restano e Teramo ha un esempio-scempio come l’abbattimento del vecchio teatro per dare spazio all’allora Standa.
Oggi la storia si ripete e per questo motivo Teramo Vivi Città chiese il referendum per tre opere importanti, l’ipogeo, l’abbattimento del vecchio stadio e l’interramento della stazione ferroviaria.
Oltre questo Teramo Vivi Città, propose di recuperare il vecchio stadio comunale, ristrutturare tutta l’area e insieme all’adiacente casa dello sport si realizzava un centro sportivo che unito ad altri servizi poteva essere un punto di riferimento per i giovani teramani.
La nostra proposta fu condivisa da molti purtroppo però Chiodi rispose più o meno come Brucchi, ovvero “la maggioranza degli elettori ha scelto il mio programma”.
Ma in realtà quanti sono gli elettori che hanno votato conoscendo il programma di Chiodi o di Brucchi?
La risposta viene spontanea : “pochi votano conoscendo tutto il programma di un Sindaco”.

Teramo Vivi Città ritiene che l’abbattimento del vecchio stadio ad oggi non sia del tutto scontato quindi questa mattina ha incaricato l’Avvocato Elvio Fortuna di acquisire tutta la documentazione dell’iter progettuale del nuovo teatro al fine di presentare un eventuale ricorso nelle sedi preposte.

Teramo Vivi Città sostiene gli ultras perché la loro volontà è quella di salvare una parte importante della storia di Teramo.