NON C'E' FEDE SENZA LOTTA

NOI DA NOVE ANNI CONOSCIAMO LA VERITA'!

laboratoridirepressione

SPEZIALELIBERO

DAVIDE LIBERO











MASSIMO ETERNO GUERRIERO

 

TRATTO DA "NON C'E' FEDE SENZA LOTTA" N°125

 

Primo dicembre 2002. Sono le prime luci dell’alba, davanti a Mobiletto. Un pullman. E come avrebbe detto Iaconi” siamo un circo, mo arcapat’ voi li bestie da li cristijne”. Destinazione Crotone.
La notizia arriva, Milano era molto piu’ lontana di quanto si possa immaginare adesso.
Davanti agli occhi un guerriero, il primo a partire e l’ultimo a mollare, gli occhi del bambino non dimenticano. Il sorriso di un uomo che avevi sempre il piacere di incontrare. Un amico vero.
Il viaggio. Un buffo poliziotto della stradale, all’altezza dell’autogrill di Manfredonia, che neanche “IL BRIGADIERE PASQUALE ZAGARIA AMA LA MAMMA E LA POLIZIA”, all’affannosa ricerca di una video-cassetta di Spider Man.
Allo Scida la partita finisce dopo neanche trenta minuti, piove a dirotto dalla mattina, acqua a secchiate. Le torce con la pioggia brillano, il loro fumo e’ piu’ denso. Forte, si alza, rimbomba. MASSIMO ETERNO GUERRIERO.